Corpi, storie, domande. E sedie.

PATRICK GOMME

ph, di Patrick Gomme

Mi sono ritrovata ad osservare su Tumblr un’immagine scattata da Patrick Gomme.

Non vedo un nudo ma un corpo. Cambia tutto, vero? Il nudo è materia bidimensionale, rapidamente consumabile, senza pensiero. Il corpo si rivela in 3D, plastico, chiede tempo, spazio e attenzione. La pelle di questa donna racconta, ne diventa la storia, cattura.

La posizione è fetale. La donna è immersa – non posso che dire così – nella poltrona. Una poltrona-ventre, una poltrona-utero. Femminilità al quadrato. Una donna in totale abbandono, con le sue pieghe, le smagliature e le cicatrici, libera di essere quella che è, in una condizione di quiete. Naturalezza e complessità. Verità?

(da Measachair)

 ***

Per Measachair Patrick Gomme ci ha accordato il permesso di pubblicare alcuni dei suoi scatti e si è prestato a rispondere a qualche domanda. E’ stato divertente: lui non conosce bene l’inglese e io non so il francese, per cui c’è stato un utilizzo intenso di google translate e delle emoticon… fino all’intervento risolutivo dell’amica Elena.

Ci sono tanti spunti interessanti e si possono avere reazioni di vario tipo di fronte a queste immagini. Vi ho incuriosito? Trovate tutto qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...