Allenarsi all’inatteso (rest in place, on landscape)

Ph. Mauro Thon Giudici, intervistato su Measachair

“Troppo spesso si decide di riprendere qualcosa pianificando a tavolino (…). Questo a mio avviso chiude molte opzioni nel vedere, nell’accogliere l’inatteso”.  Così dice Mauro Thon Giudici in una lunga intervista su Measachair ricca di spunti su vari fronti.

E’ estate, fa caldo, si è tutti un po’ svagatelli e non si ha voglia di impegnarsi. In questo caso, però, potrebbe valere la pena una lettura, con questo signore che dice “l’Internet” e nella vita cambia strade e volontariamente si perde. Poi fate voi eh e se potete andare al mare fatelo, staccatevi un po’ dall’Internèt.

Quanto a me, ci sono giorni in cui le mie due anime virtuali, il viaggio emotivo e measachair, sembrano intrecciarsi con queste sedie distratte, a volte a mezz’aria a volte ben piantate nel terreno e mappate.  Sembra quasi di afferrarlo un filo logico, quel filo che mette senso alle parole. Quasi.

Poi c’è la vita vera. Tanta. Sta sdraiata e si rotola nell’erba, all’ombra. E mi aspetta e non parla, perché è fatta di gesti ed odori. Rest in place, on landscape.

1016332_565945110124587_1354083169_n

La vita costringe l’uomo

a molte azioni spontanee.

SJ Lec, Pensieri Spettinati

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Vogliounamelablu ha detto:

    sissì! sono contenta che tu ti ci sia rimessa, coi momenti light!!!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...