Carnival eyes

il

Lei crede, Krolevsky, lei che è esperto di cibernetica, che un individuo sia legato indissolubilmente alla propria biografia, che essa sia espressione di una necessità, oppure, se il caso l’avesse voluto, che io potrei avere una biografia leggermente diversa, e quella che ci troviamo un giorno ad avere, questa nostra biografia con tutti i suoi dati, di cui siamo arcistufi, non è nemmeno la più probabile: è solo una delle tante che sarebbero possibili nelle stesse condizioni sociali e storiche, stante la stessa struttura della persona. Vista in questo modo, che cosa può dire una biografia? Capisce: il problema non è se sia migliore o peggiore. Mi rifiuto semplicemente di attribuire un senso che non gli spetta, a tutto quello che è successo, perché è successo, perché è diventato storia e pertanto è irrevocabile.

Max Frisch, Biografia

Ritrovo in questo inconsapevole librino nero nero lo spirito tristissimo del carnevale, detestabile in quel semel in anno.
Mi metto le orecchie da gatta o le ali da fatina? Quest’anno sono equipaggiata di tutto, non mi si frega. Gatta più morta che viva, un calcio nel sedere a febbraio e al VivinC e mi preparo ad essere giullare tutto l’anno, ringraziando le persone che sanno ridere di e con me. Le altre le graffierò con le unghie cromate dalla cinese, e amen.

musichina del sabato: https://www.youtube.com/watch?v=kP5-AbGkRog

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...