Animalarium

Siete mai stati annusati sul tram? Io sì, ieri. Dopo attenta indagine, sguardi languidi e qualche strusciamento, le sono piaciuta e me la sono ritrovata accucciata sul mio piede destro, con tutto il suo peso nero e il suo calore. Una decina di fermate in cui ci siamo fissate e rilassate a vicenda. La primavera ci stordisce e stanca tutti. Tutti, o quasi.

1

Le tartarughe d’acqua si stanno risvegliando, le più fortunate tra i fiori. Con calma, loro han da vivere mille anni non è che si agitano.  Si godono tutto, l’erba le margherite il sole le fioriture spettacolari degli alberi in Bovisa. E io resto ipnotizzata ogni volta e scatto, scatto fuori fuoco ma le voglio conservare tutte. Metti che imparo. Anche la nostra tartarughina di casa è uscita dalle frasche di patata americana e appare vispetta. Stanotte ho sognato che se guardavo meglio ce n’erano due nella vaschetta di plastica, lei e una piccina, concepita per grazia divina con Messer Letargo. Dell’interpretazione dei sogni non mi sono mai curata, mi limito a trattenere quello che mi pare un messaggio positivo.

1

Poi c’è il gatto stecchito. Racconta mia figlia: “Nel giardino della scuola c’è un muretto e nel muretto lo scheletro di un gatto che è rimasto incastrato. L’ ho chiamato Maio. Quando sarà Hallowheen costruirò un gatto robot che andrà a dirgli: anche se sei uno scheletro ti voglio bene lo stesso”. Contemplo alcune ipotesi: i bambini più grandi che hanno voluto spaventare i piccolini; una leggenda passata di classe in classe, di generazione in generazione; lo stato di degrado dei cortili scolastici italiani. Opto per la verosimiglianza del racconto e chiedo: “Uno scheletro? E non vi fa paura?”. Susanna tutta panna risponde serena: “Nooooo al massimo un po’ schifo”. E i gatti continua a disegnarmeli vitali.
Nel pomeriggio, andando a prenderla, ho chiesto di mostrarmi il gatto che fu. C’è veramente, più stecchito e mummificato che mai. E mi sovvien l’eterno e le morte stagioni, ma anche il fatto che con gli occhi di un bambino questa è un’avventura magicomacabra, una di quelle pulsioni così ben identificate dal mercato che sforna proposte letterarie, televisive e cinematografiche rivolte al target di preadolescenti ed oltre. Non mi dispiace che i bimbi si misurino con la morte vera piccola e atroce di un gatto sconosciuto, prima di affrontare vampiri e sgozzamenti a base di ketchup o perdite reali emotivamente molto più complicate. Faranno domande, si dispiaceranno, ma tutto è riportato alla loro misura. Si fa piano piano, come fanno le tartarughe. Si conosce poco a poco, annusando la vita nella sua complessità come cani fiduciosi.

Ah. Tutto questo a Milano.

Info:

> Animalarium è soprattutto un bellissimo blog specializzato in illustrazioni di animali. Lo trovate qui.

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Marzia2 ha detto:

    Io vengo annusata spesso, mio figlio attira tutti i cani che incontriamo e di solito si becca belle leccate che lui gradisce più dei baci umani 🙂
    Sul gatto mummificato … preferisco di gran lunga quello disegnato dalla Bionda, un allegro sognatore che apre le porte alla primavera.
    (scusa il Marzia2, non mi lascia più commentare su WordPress col profilo precedente e ancora non ho scoperto perché, sigh!)

  2. stimadidanno ha detto:

    ti aspettiamo!

  3. Pendolante ha detto:

    Grande! Posso portare mia figlia?

  4. stimadidanno ha detto:

    conoscendo il taglio della scuola potrebbero organizzargli un’autopsia O___o

  5. Pendolante ha detto:

    Cani, tartarughe, gatti e figli. Un bel mix. Io mi soffermo sulla piccola e l’incontro con la morte che quando avviene “in natura” non è poi così male; un modo giusto di approcciarsi all’argomento. Chi di noi non ha seppellito un uccellino trovato nel cortile, una lucertola mummificata… un gatto che se sta lì per molto però diventa inquietante. Potreste organizzargli un funerale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...