Tante, colorate, uniche, fragili

Dopo due giorni di studio frustrante, ho finalmente incontrato su youtube il tutorial a prova di impedita e ho imparato a costruire gru di carta. Ho scoperto che ne avevo bisogno, che mi fanno molto bene. Una meditazione in movimento, come il tai chi ma da seduti: La testa sta lì, concentrata sulla consistenza della carta e sulla punta delle dita. Sta lì e solo lì e crea qualcosa di più o meno aggraziato e fragile, ma anche colorato, unico, divertente, simbolico, medium di pensieri propiziatori. L’utilità dell’effimero, insomma, e anche gioco democratico a costo zero.
Quanta sintonia con me, in questo periodo.

Una gru per ogni desiderio? Naaa, non sono tipa, e poi c’è quel retrogusto votivo che non mi si addice. Una gru per ogni idea. Suona meglio e suona di futuro, e questo è buono. Ho diversi progetti in lavorazione, chi lo sa se vedranno tutti la luce. Qui mi limito a segnalare quello che non appare su questo blog ma che forse potrebbe essere interessante anche per chi passa di qui:

> Su Haiku seduti sotto la luna c’è un’intervista al Vicepresidente dell’Associazione Italiana Haiku, Andrea Cecon. Scrive componimenti molto belli, anche in inglese. confermando che l’haiku non è una bella cartolina dal Giappone ma uno strumento espressivo univerale, alla portata di tutti, molto attuale.

> Su Measachair sto pubblicando  #MeasachairEDU, un ciclo di interviste legato all’idea di educazione e istruzione. È un bell’argomento da indagare, delicato come una gru. Ha a che fare con il futuro, le paure, la propria visione del mondo. E mondo è proprio la parola chiave: coinvolgerò chi, in un modo o nell’altro, si misura ogni giorno con la convivenza tra culture diverse.

Il resto è fatto di pc, laboratori da progettare e preparare, amiche a merenda, illustrazioni segretissime che mi arrivano via mail, nuovi spazi, nuovi silenzi, nuovi ritmi. E di una primavera in città che aspetto tamburellando con le dita sul mio tavolo di legno. L’impazienza ha un suono caldo.

Prove tecniche di volo libero.

ps. Il tutorial magico è qui.

20150119_20595012453

Annunci

2 Comments Add yours

  1. Catia ha detto:

    Ciao Silvia,
    che belleeeeee le gru!!!
    Io sono impeditissima con gli origami, ma mi hai dato un’idea …… chissà…..
    Un abbraccio forte forte!!!!!!

    1. stimadidanno ha detto:

      guarda con questo tutorial secondo me ci riescono tutti! il problema è che non si riesce a smettere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...