Cosa succede durante un laboratorio di flexagono?

Non sempre mi è possibile documentare fotograficamente i laboratori. Oggi Linda della Tartuca lo ha fatto per me, passo per passo. Impagino le immagini in una sequenza più o meno logica e conservo la grande energia che si sprigiona in un gruppo di persone diverse per età e provenienza.

Il flexagono si è confermato uno strumento versatile e un po’ magico: c’è chi ha sfruttato gli incastri per replicare effetti caleidoscopici, chi ha voluto inventare una storia, chi ha disegnato, chi si è dato da fare con timbri e adesivi.

Menzioni d’onore: Alì, che mi ha fatto ridisegnare tutti i pesci del Giardino dell’Octopus (ma io non sono Sybille Kramer…), la mamma che si è messa a contare le sillabe, la nonna euforica per aver piegato la sua prima gru.

Prossimi appuntamenti:

> 18/4 h.16.30 Laboratorio “Crea il tuo flexagono” (Centro Ricreativo TartucaPiù – via Zendrini 22 Milano MM PRIMATICCIO)

> 19/4 h. 10.30 Laboratorio flexagono “10 idee sulle idee” – rivista Spazio, Essere bambini è bellissimo (Libreria Corteccia – via Lanino 11 Milano). Nell’occasione verrà costruito anche il flexagono allegato alla rivista.

1

2

3

4

7

8

5

6

Annunci

2 Comments Add yours

  1. Sybille ha detto:

    stupendissimissimo!!

    1. stimadidanno ha detto:

      i fogli quadrati sono comodi ma troppo sottili, hai visto che bell’effetto abbinandone due di colori diversi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...