“La parola più importante” in classe

Per il secondo anno sono tornata alla scuola elementare di Bellusco, cuor di Lombardia. Questa volta con un libro la cui protagonista, Marta, è proprio identica ai bambini che mi sono trovata di fronte.
Alle quattro classi prime incontrate ho proposto il laboratorio La parola più importante come esercizio di ascolto interiore e spazio strutturato all’interno del quale liberare la naturale propensione al racconto e sperimentare insieme a me la composizione in 5/7/5 sillabe. Dato il numero dei bambini, il contesto e il tempo a disposizione, la dinamica del laboratorio è stata particolarmente guidata e semplificata.
Ecco una panoramica…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...